Dieci consigli semiseri per le vacanze

Vacanze? Niente panico. Ecco come comportarsi alla dogana, in albergo, in crociera, al ristorante ...

• Consiglio numero 1 Se nel corridoio del vostro albergo ci sono due bambine gemelle che vi guardano fisse, e in aereo davano Shining, andatevene subito senza fare domande. • Consiglio numero 2 Nonostante quello che si crede, è perfettamente possibile visitare tutto il museo del Louvre in meno di 18 minuti. Basta infatti semplicemente noleggiare una Harley-Davidson. • Consiglio numero 3 Benché nessuna metropolitana sia mai deragliata di notte con a bordo passeggeri nudi che tenevano una gallina fra le chiappe, A New York è sconsigliabile viaggiare nudi in metropolitana di notte tenendo una gallina fra le chiappe.
umorismo,vacanze,viaggi
• Consiglio numero 4 In India mangiate pure tranquillamente tutto quello che vi pare. Tenete comunque presente che l’ambasciata non ripagherà i sedili rovinati della vostra auto. • Consiglio numero 5 Alla dogana non fate storie con l’ufficiale preposto al controllo bagagli. Lasciate pure che vi confischi il vibratore, se ci tiene tanto. • Consiglio numero 6 Evitate di andare alla toilette se volate su un vecchio Boeing 747. A quelle altezze una depressione minima è più che sufficiente a risucchiarvi il retto e a spararvelo in Guatemala. • Consiglio numero 7 In crociera siate sempre gentili col passeggero che vi troverete in cuccetta. Per quel che ne sapete potrebbe essere un maniaco omicida (e con la fortuna per la quale siete noti, probabilmente lo sarà). • Consiglio numero 8 Non bevete acqua piovana in Messico o vomiterete le narici, durante incubi in cui Claudio Bisio comparirà in fondo al vostro letto chiedendovi: "Secondo te ho la forfora"? • Consiglio numero 9 Per scegliere i ristoranti, imparate a leggere la guida Michelin. Quattro stelle: ottimo; tre stelle: buono; due stelle: pessimo; una stella: ottimo. Il massimo è cinque stelle, quando le pietanze a base di carne hanno lo stesso sapore di uno dei loro pneumatici. • Consiglio numero 10 Se sapete lo spagnolo, la vostra meta è l’Olanda. Secondo una recente inchiesta, infatti, il 42% degli olandesi crede di essere in Spagna, e si comporta di conseguenza.