Le 10 cose migliori da fare in un centro commerciale

Domenica noiosa? Ecco dieci soluzioni. Da non prendere troppo seriamente

Se la domenica ti annoi, ecco dieci soluzioni perfette (o quasi). Tutto quello di cui hai bisogno è un centro commerciale. Vai e procuratene uno. Fatto? Allora possiamo iniziare. • Numero Uno Sposta un cartello: "Attenzione: pavimento bagnato" in una zona con moquette. • Numero Due Esci in mutande da un camerino gridando a voce alta: "E allora! Com'è che qui manca sempre la carta?!" • Numero Tre Programma le sveglie del reparto casa in modo che suonino tutte a intervalli di 5 minuti. • Numero Quattro Mentre guardi intensamente i coltelli da macelleria, chiedi alla dipendente se sa dove sono gli antidepressivi. • Numero Cinque Recupera 24 scatole di preservativi e mettili a caso nei carrelli negli altri clienti mentre non guardano. • Numero Sei Vai in giro per il supermercato con aria sospettosa mentre fischietti la musica di Mission Impossible. • Numero Sette Quando fanno un annuncio alla clientela, raggomitolati in posizione fetale e grida: "Nooo, ancora quelle vociii!" • Numero Otto Monta una tenda nel reparto campeggio e dì ai clienti che passano che li inviti a entrare solo se ti portano dei cuscini dal reparto letti. • Numero Nove Lascia una striscia di succo di pomodoro per terra in direzione del bagno. • Numero Dieci Nasconditi dietro i vestiti in esposizione, e quando la gente si avvicina per dare un'occhiata sussurra: "prendimiii... prendimiii". Solo su Luna42.com, 4 consigli extra compresi nel prezzo: • Numero Undici Segui il consiglio della ragazza della foto qui sotto (particolarmente annoiata). Anzi, questo è meglio di no.
umorismo,foto-divertenti,centro-commerciale,noia
• Numero Dodici Avvicinati a un impiegato del centro commerciale e digli con fare cospiratorio: "Presto, codice 3 nel reparto casa!" • Numero Tredici Fissa la telecamera per la sicurezza e usala come specchio mentre peschi nel tuo naso. • Numero Quattordici Quando ti si avvicina una dipendente e ti chiede se ti può aiutare, inizia a singhiozzare e afferrala per il bavero implorando: "Perché... perché non mi lasciate in pace?"