Il robot maggiordomo soppianterà le badanti

Il nuovo robot dovrà essere in grado di assolvere a tutta una serie di compiti pratici, dalla preparazione del cibo alla gestione della casa

Badanti sostituite da robot e destinate a scomparire? Sembra fantascienza, ma per gli esperti un futuro dove le persone saranno affiancate e assistite da robot è tutt'altro che lontano. Il progetto di ricerca Ramcip è fresco di un finanziamento di quattro milioni di euro da parte della Commissione europea nell'ambito del programma Horizon 2020, e mira allo sviluppo di automi in grado di assistere persone anziane con deterioramento cognitivo lieve. Parteciperanno anche gli studiosi della Scuola Superiore Sant'Anna di Pisa, con 330mila euro di finanziamento. Ramcip sta per "Robotic Assistant for MCI Patients", ovvero Assistente Robotico per Pazienti affetti da Deterioramento Cognitivo Lieve. Il progetto durerà tre anni, e mira a mettere a punto un robot in grado di assolvere a tutti i compiti richiesti per l'assistenza delle persone anziane. In pratica un "robot maggiordomo", come è stato definito. Il nuovo robot maggiordomo dovrà saper valutare in perfetta autonomia tempi e modi di intervento, con un costante monitoraggio della persona assistita.
robot,automa,badante,anziano,pisa
Il robot dovrà anche essere in grado di assolvere a tutta una serie di compiti pratici, dalla preparazione del cibo alla gestione della casa. Allo stesso tempo dovrà potere aiutare l'assistito a tenere in esercizio abilità cognitive e fisiche. Il programma di sperimentazioni è previsto già per quest'anno, con test sul campo condotti da parte di anziani volontari in ambienti reali.