Multa da 54mila euro per eccesso di velocità

No, non era un'astronave che viaggiava alla velocità della luce: la spiegazione è molto più semplice

L'imprenditore finlandese Reima Kuisla si è visto recentemente recapitare a casa un bollettino da 54mila euro, per una infrazione del codice della strada: l'autovelox lo ha beccato a 103 chilometri orari in una strada dove il limite è di 80. L'importo della contravvenzione è abbastanza incredibile, ma si può spiegare facilmente: in Finlandia le multe per eccesso di velocità sono commisurate al reddito, e l'imprenditore, nella sua ultima dichiarazione, ha dichiarato guadagni per 6,5 milioni di euro. Kuisla si è sfogato sulla propria pagina Facebook, criticando il sistema finlandese e chiedendo al governo di adeguarsi agli altri Paesi europei: "Vivere in Finlandia, se hai un reddito alto, è diventato impossibile. Sto seriamente considerando di trasferirmi all'estero", ha scritto. Tuttavia non ha raccolto molta solidarietà, con risposte del tipo: "Non saranno certo queste piccole multe a mandare in rovina chi è ricco" e: "Per non essere multati basta seguire le regole".
automobile,autovelox,multa,finlandia,danimarca,nokia,foto-divertenti
In ogni caso questa non è stata la multa più alta di sempre: nel 2002, in Danimarca (dove è in vigore un sistema di calcolo simile), un giovane si è visto rifilare una sanzione da 180mila euro. Si trattava dell'erede di un impero industriale, a aveva dichiarato circa 10 milioni al fisco. In Finlandia nello stesso anno un manager di Nokia ha dovuto pagare 116mila euro di multa. Il suo stipendio era di 14 milioni di euro.