Da oggi il nuovo attestato di rischio digitale per auto e moto

Cosa cambia all'atto pratico con l'attestato di rischio digitale della nostra assicurazione auto-moto?

Sul fronte assicurazioni auto e moto, dal 1° luglio prossimo andrà in pensione l'attestato di rischio cartaceo ed entrerà ufficialmente in vigore quello elettronico. Tuttavia, dal momento che l'attestato viene consegnato almeno 30 giorni prima, il nuovo corso inizia proprio oggi. Le compagnie assicuratrici devono mettere a disposizione dell'assicurato l'attestato di rischio sul proprio sito web, nell'area riservata a ciascun cliente. Se il cliente lo riterrà opportuno il documento potrà essere consegnato direttamente (ma sempre in forma digitale), vale a dire per posta elettronica, mediante app per smartphone o tablet e anche via social network.
automobile,motocicletta,assicurazione,foto-divertenti
L'attestato di rischio sarà poi conservato in una banca dati controllata da IVASS (l'autorità di vigilanza sulle assicurazioni) e gestita dall'Ania (l'associazione delle compagnie assicuratrici). Quindi, in pratica, non sarà più necessario presentare l'attestato di rischio alla nuova compagnia con cui si vuole assicurare il proprio veicolo, che lo andrà a recuperare direttamente dalla banca dati. Restano per il momento invariate le regole per le classi di merito.