Da oggi è possibile anche in Italia acquistare farmaci online

Ma come evitare il rischio di incappare in farmaci contraffatti?

Grazie al recepimento della nuova direttiva europea 2011/62/UE, da oggi anche in Italia è possibile acquistare farmaci online, come in tutta l'Unione Europea. Naturalmente si possono comprare soltanto i farmaci che non necessitano di prescrizione. I medicamenti acquistati saranno consegnati direttamente al domicilio dell'acquirente. Tuttavia va fatta molta attenzione: "Il commercio di farmaci falsificati potenzialmente tossici o anche solo inefficaci è una delle minacce più rilevanti per la sicurezza sanitaria globale. E i numeri ci dicono che solo lo 0,6% delle farmacie online è legale", ha commentato Domenico Di Giorgio, responsabile dell'Ufficio Qualità dei prodotti e contraffazione dell'Agenzia Italiana del Farmaco.
salute,farmacia,farmaco,medicina,commercio-elettronico
Come evitare allora il rischio di incappare in prodotti contraffatti? Bisogna verificare che sul sito del venditore sia presente il "logo comune", un bollino di sicurezza condiviso a livello europeo e rilasciato dal Ministero della Salute, che garantisce il servizio e ne certifica la qualità. Il logo è una croce bianca su sfondo a righe verdi, e come precisa Di Giorgio "deve essere chiaramente visibile su tutte le pagine dei siti autorizzati e deve rendere immediatamente comprensibile agli utenti in quale Stato membro il rivenditore ha stabilito la propria sede".