Video - Acqua su Marte: cosa c'è di diverso questa volta?

Scopriamolo insieme guardando questo video dell'Istituto Nazionale di AstroFisica

scienza,astronomia,astrofisica,spazio,marte,nasa,acqua,fantascienza,ray-bradbury
Cronache marziane (The Martian Chronicles in originale), è una famosa raccolta di racconti di fantascienza di Ray Bradbury (nella foto), il cui tema comune è l'esplorazione e la colonizzazione del pianeta Marte. La pubblicazione originale dell'intera collezione di racconti (ventotto in tutto) risale al 1950. Le Cronache marziane sono considerate il capolavoro di Bradbury, assieme al successivo romanzo Fahrenheit 451. Sicuramente Bradbury avrebbe assistito con interesse alla conferenza stampa della NASA.
E così c'è acqua liquida su Marte, o meglio tracce abbastanza inequivocabili che portano a supporne con ragionevole certezza la presenza. L'annuncio è stato dato in pompa magna dalla NASA venerdì scorso, ma non del primo annuncio del genere si tratta: ma come stanno effettivamente le cose e che cosa c'è di diverso questa volta? Scopriamolo insieme guardando questo video dell'INAF, ovvero l'Istituto Nazionale di AstroFisica: si tratta del principale Ente di Ricerca italiano per lo studio del Cosmo.